Men In Black – “Mai visto lo zucchero fare così”

1997. Regia di Barry Sonnenfeld e con Tommy Lee Jones, Will Smith e Vincent D’Onofrio. Produttore esecutivo Steven Spielberg. Musiche di Danny Elfman e lo stesso Will Smith. Budget 90 milioni, incasso 590 milioni.

Trama: l’agente K dei Men in Black arruola il giovane agente J mentre uno scarafaggio gigante invade la terra.

Divertentissima commedia d’azione, Regia di Barry Sonnenfeld già autore di La famiglia Adams (1991) e Get Shorty (1995).

Terzo film d’azione di Will Smith dopo il debutto con Bad Boys e Independence Day

Due sequel sempre diretti Barry Sonnenfeld. Il primo nel 2002 con protagonista sempre la coppia Smith-Jones con aggiunta di Rosario Dawson. Divertente ma sicuramente il più scarso della trilogia.

Il terzo nel 2012 con Tommy Lee Jones ormai abbastanza vecchiotto che sta in scena solo pochi minuti mentre protagonisti Will Smith e Josh Brolin che fa K da giovane. Molto meglio del secondo capitolo, con commovente colpo di scena finale.

Appena uscito nelle sale un nuovo capitolo che dovrebbe essere un reboot che non ho ancora visto ma nel frattempo ho recuperato tutta la trilogia precedente.

Cose belle: Perfetta l’accoppiata tra il vecchio saggio K e la nuova recluta J. L’edgar-abito interpretato dall’irricononoscibile Vincent D’Onofrio (quello di Full Metal Jacket o per i più giovani Kingpin nella serie Daredevil). La moglie di Edgar. La bambina con i libri di fisica quantistica. Il parto del calamaro. Il leggendario neuralizzatore. Frank il carlino. Le musiche di Danny Elfman.