Police Story – acrobazie al di là della ragione umana

1985. Diretto e interpretato da Jackie Chan.

Trama: Un poliziotto di Hong Kong famoso per i suoi metodi spericolati deve proteggere la bella Selina da una banda di criminali che la vuole morta.

Nel 1985 Jackie torna ad Hollywood come protagonista in The Protector ma il risultato è ancora più catastrofico di Chi tocca il giallo muore e il problema è sempre quello, Jackie si sente incatenato a direttive che gli impediscono di tirare fuori il suo personaggio, tanto che abbandona più volte le riprese e addirittura in post-produzione, per la release in Cina, fa un re-editing del film eliminando alcune scene e inserendone delle altre con la speranza di migliore un po’ le cose.

Dopo questa terribile esperienza, Jackie torna in Cina più carico che mai e ci regala uno dei suoi capolavori, quello che lui stesso ha descritto come il suo miglior film, Police Story.

La descrizione di Wikipedia è emblematica: “… Acrobazie al di là della ragione umana. Numerose vetrate distrutte (il film venne ribattezzato dai critici “Vetro Story”), stuntman che si lanciano a peso morto sulle scale mobili, incredibili balzi da parapetti da parte di Jackie e vari scavalcamenti. Inoltre, numeri funambolici con le moto con pugni e calci veri. Il film è l’esasperazione massima dell’invulnerabilità del corpo di Chan.”

Per capirci: Police Story è per Jackie Chan quello che Commando è per Arnold Schwarzenegger, il manifesto di una nuova era.

Cose belle: Un film pieno di azione estrema tra gente che si lancia dai palazzi e combattimenti simultanei sincronizzati con un infinità di vetri sfondati con la faccia. Jackie Chan che distrugge una favela cinese con le macchine, che prende l’autobus con un ombrello, che lancia dal tetto la ragazza che deve proteggere. Allo stesso tempo un film pieno di comicità alla Buster Keaton e alla Bud e Terence, dalle semplici torte in faccia, alla più eleborata commedia dell’equivoco che culmina con la leggendaria scena in cui Jackie butta giù dalla moto la fidanzata. La canzone finale “Hero story” cantata dallo stesso Chan.

3 sequel, uno più folle dell’altro. Molto divertente il terzo capitolo in cui Jackie fa coppia con Michelle Yeoh e il quarto in cui c’è una dei miei Jackie- combattimenti preferiti (ladder fight).

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...