Categorie
Anni 2010

Kingsman: il cerchio d’oro

Continua l’ambizioso progetto di spionaggio d’azione comico. Grande ritorno di Colin Firth, ottima la cattiva Julianne Moore, Sprecatissima Halle Barry, inutili gli Statesmen Channing Tatum, Jeff Bridges e Pedro Pascal. Vale la pena solo per le scene d’azione e soprattuto per l’epica e indimenticabile partecipazione di Elton John. Terzo capitolo nel 2022 con regia e cast completamente diversi.

2017. Regno Unito. Di Matthew Vaughn, con Colin Firth, Taron Egerton, Mark Strong, Halle Barry, Julianne Moore, Channing Tatum, Pedro Pascal, Jeff Bridges, Elton John. Budget 100 milioni, incasso 400 milioni.

Categorie
Anni 2010

John Wick 3

Continua la guerra di John Wick contro il mondo, questa volta nuovi combattimenti con libri, coltelli, spade, cavalli, e moto. Nuove espansioni del mondo Wickiano, con il personaggio del Direttore di Anjelica Huston, e il misterioso e onnipotente Reggente di Saïd Taghmaoui. Nel cast sempre Ian MCshane, Lance Reddick e Laurence Fishburne, ottima scelta la new entry Halle Barry che però a mio parere poteva essere usata di più. Anche questo capitolo pieno di citazioni e omaggi: per la seconda volta abbiamo in apertura Buster Keaton, una scena del film The Goat si può vedere negli schermi in piazza, la sequenza di botte finale oltre a omaggiare Police Story di Jackie Chan per la quantità di vetri sfondati con il corpo, Keaunu Reeves affronta Cecep Arif Rahman e Yayan Ruhian protagonista di quel capolavoro d’azione indonesiano che The Raid, e questa volta anche Sergio Leone quando John avvicina all’orecchio il tamburo del revolver, stesso gesto compie Eli Wallach in Il buono, il brutto e il cattivo. Anche la scelta del combattimento contro il cestista Boban Marjanović, sembra essere un tributo al combattimento di Bruce Lee contro Kareem Abdul-Jabbar nel film rimasto incompiuto Game of Death.

John Wick 3. Regia di Chad Stahelski. Protagonista Keanu Reeves, Halle Barry e Laurence Fishburne. Budget 75 milioni, incasso 327 milioni.